Crotone: città si interroga, chi resta?

Lacrime e addii. Così a Crotone si sta vivendo una retrocessione che nessuno si aspettava, soprattutto dopo le vittorie con Bologna, Udinese e Sassuolo e il pari con la Juve. Invece, le ultime giornate sono state fatali alla squadra di Zenga che, se può recriminare sul gol annullato nella gara col Cagliari, deve fare mea culpa per come ha affrontato le dirette avversarie. Mentre il presidente Gianni Vrenna assicura ai tifosi "ci rialzeremo più forti di prima", la domanda in città è cosa sarà della squadra. Da valutare, soprattutto, cosa farà Zenga. La società ha spiegato che serviranno alcuni giorni per valutare un eventuale accordo. Zenga è arrivato a Crotone l'8 dicembre dopo la sconfitta in casa contro l'Udinese (3-0) che aveva causato le dimissioni di Davide Nicola: il tecnico aveva lasciato il Crotone a 12 punti, in quel momento salvo. Zenga in 22 giornate li ha portati a 35, uno in più rispetto all'anno scorso quando i calabresi si salvarono, adesso riflette sul suo futuro.

Altre notizie

Notizie più lette

  1. NuovaCosenza.com
  2. CN24
  3. CN24
  4. TrapaniOk.it
  5. CN24

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Cirò

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...